Everything Changes- Tutto cambia tranne me

09-11-2020 by Valentina

Se siete alla ricerca di un romanzo tutto al femminile, ironico, dove i sentimenti fanno da padrone, allora il genere chicklit allora è quello che fa per voi. Questo genere letterario ha avuto la sua consacrazione nell’eroina Bridget Jones di Helen Fielding e nei romanzi I love shopping di Sophie Kinsella, ma affonda le radici in due classici fondamentali per tutte le donne che amano i libri: Emma e Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen.

Le tematiche predilette dal genere chicklit sono donne giovani, più o meno in carriera, single, che vivono in grandi città e sono alle prese con problemi, insicurezze e paranoie comuni a tutto il genere femminile. Tra le quali rientra anche la ricerca dell’amore, che non è però necessariamente un amore stereotipato, romantico, alla Harmony insomma. Le eroine chicklit sono donne contemporanee che amano l’avventura e si fanno amare per il loro senso dell’umorismo e la leggerezza contagiosa, ma che ci aiutano anche a riflettere su contraddizioni e ossessioni della società contemporanea.

Il mio romanzo parla di una di loro . Siamo nel 2008 (prima dell’avvento massiccio di facebook ,istagram e degli smartphone) e Jennifer , frizzante ventisettenne amante della psicoanalisi, della musica anni 90 e di Hello Kitty riceve improvvisamente la notizia della scomparsa del suo ex fidanzato che non vede misteriosamente da sette anni si imbarca in un’avventura esilarante dove affronterà varie peripezie, e tra nuove amicizie, relazioni, tresche fulminee e ..una bambina, imparerà a conoscere finalmente se stessa. Alla fine avrà anche la benedizione della sua band preferita. Se vi piacciono le letture leggeri e godibili , che trattano  temi anche abbastanza importanti ( crescita ,omosessualità, dipendenze, depressione, famiglia, incertezza lavorativa) con una certa leggerezza, con tantissimi riferimenti alla musica e al cinema degli anni 90   con un irresistibile protagonista femminile e una trama divertente e romantica, che trattano in modo ironico il tema amoroso e che permettono di identificarsi facilmente con la protagonista, allora molto probabilmente vi piacerà questo romanzo-

Inoltre il libro è zeppo di riferimenti musicali. In primis Jennifer ,la protagonista del libro, era ed è ancora una fan dei Take That ( che tralaltro hanno un ruolo abbastanza importante nel romanzo, sia immaginario che reale ) e in ogni capitolo si apre con una canzone di questa boy band che da anche indizi su che cosa succederà’ nella storia), ma tutto il libro è disseminato di musica , non solo anni 90 : dai Beatles a Bob Dylan , da Moby ai Queen… fino ad arrivare  alla famosa diatriba ricorrente nel libro Nirvana / Foofighters . Questo è molto piaciuto ai lettori non solo della mia generazione , ma anche a quella di dopo che mi ha confessato di aver avuto voglia di documentarsi sui riferimenti. Ci sono anche molti rimandi al cinema ( Pulp fiction, Fight club..) e alla letteratura , soprattutto quella classica ( Jenny è fan di Proust, Dostoevskij, Balzac) e anche alla filosofia ( Kinkeegard, Socrate..ma tutto riportato in maniera molto leggera e divertente ).


In realtà Everything changes è un romanzo di formazione “travestito “ da romanzo chicklit, dove la protagonista fa un viaggio dentro e fuori di sé dove “parte” ragazza e arriva donna . Capiamo veramente chi siamo solo quando la vita ci pone davanti a scelte difficili. Ed è esattamente quello che accade a Jenny, costretta a lasciare il suo mondo dorato e le sue convinzioni filosofiche per correre in giro per l’Europa, verso un destino nuovo e imprevedibile, dove tra cadute e inciampi in questo campo minato che è la vita, imparera’ come tutto questo sia necessario per arrivare quanto piu' vicini alla versione migliore che si è immaginati di se stessi.







Facebook Twitter